Antonella Moira Zabarino – La Co-founder e Presidente di Progesia ci racconta il Business Armonico

Antonella Moira Zabarino – La Co-founder e Presidente di Progesia ci racconta il Business Armonico

Antonella Moira Zabarino è una donna determinata e ricca di energia. Qualità che l’hanno portata a ricoprire il ruolo di co-founder e presidente di Progesia, la società partner di SAA School of Management che ha ideato il modello gestionale di Business Armonico validato dal Dipartimento di Management dell’Università degli Studi di Torino. Dopo un periodo di sperimentazione sul campo, il lavoro è stato presentato con successo all’Euromed 2018 di Malta: The Business Armonico: a new model to go over the Balanced Scorecard. Sociologa esperta in soft skills, è professoressa a contratto di Tecniche di Apprendimento presso il Dipartimento di Management dell’Università degli Studi di Torino ed autrice dell’audiobook Intelligenza emotiva pratica.

Fermamente convinta che le aziende in crescita siano quelle capaci di fare rete e creare sinergie, ha da poco stretto una collaborazione con Myb, Matching your Business. Il primo risultato concreto è un incontro che si terrà il prossimo 3 aprile presso la SAA di Torino dedicato allo “Speedwork”.

Ci presenta Progesia?

“L’idea di fondare Progesia è nata durante un’estate sull’isola di Favignana ed è il frutto di analisi e confronti tra mio marito Claudio Benedetto, commercialista e quindi abituato a relazionarsi con gli imprenditori, e la sottoscritta. In quel periodo ero consulente esterna per l’ex Provincia di Torino e come sociologa interagivo con le risorse umane delle aziende del Progetto Crisi. Il nostro obiettivo era unire le competenze per fornire un servizio alle piccole e medie imprese che puntasse su una visione globale dell’azienda e sulle esigenze del singolo componente. Dopo anni di studio e sperimentazioni fondamentali per individuare le criticità del modello e migliorarlo, nel 2015 abbiamo fondato Progesia. Con noi i soci Candida Leso, psicologa del lavoro, e Roberto D’Ingiullo che si occupa di marketing. Insieme abbiamo definito le quattro aree strategiche per aiutare le aziende e i professionisti a crescere nel loro business: innovazione, gestione, marketing e finanza. Il risultato è il modello di Business Armonico ovvero la capacità di un’impresa di raggiungere un equilibrio interno nonostante i numerosi cambiamenti dell’ambiente esterno. Abbiamo presentato il progetto al Dipartimento di Management dell’Università degli Studi di Torino che ha creato un gruppo di ricerca per analizzarlo. Abbiamo inoltre stretto una partnership triennale con SAA – School of Management – con lo scopo di creare sinergie per aiutare le aziende a raggiungere elevate prestazioni”.

Quali sono le keywords di Progesia?

“Alleanza di cervelli, trasparenza, corresponsabilità, qualità, innovazione, condivisione e creatività, oltre a credere nei giovani, che sono i manager di domani. Per noi ogni persona ha una storia unica fatta di valori ed esperienze: elementi fondamentali per sviluppare un percorso di crescita in cui l’innovazione è la chiave per un cambiamento di successo. La nostra mission è aiutare i clienti ad esprimere il massimo potenziale dal punto di vista commerciale, finanziario, gestionale e innovativo applicando il modello gestionale del Business Armonico per garantire uno sviluppo sostenibile nel tempo e in autonomia”.

Da chi si compone il team?

“Collaborano con noi professori universitari, professionisti esperti in psicologia del lavoro, marketing non convenzionale, consulenza societaria e direzionale, strategia di business, copywriting, sociologia e strategie digitali. La sinergia di competenze multidisciplinari ci consente di avere una visione globale dei processi interni ed esterni che caratterizzano le aziende, permettendo di ottenere un vantaggio competitivo”.

Che cos’è il Business Armonico?

“È un modello gestionale pensato per chi nel business vuole creare valore per sé, per il mercato e per i collaboratori. Si rivolge principalmente a coloro che sono sopraffatti dalla mancanza di tempo, dalla continua emergenza e non hanno l’opportunità di studiare in autonomia i modelli di business che oggi funzionano meglio. Come ho accennato, il modello si basa su 4 aree strategiche aziendali: innovazione, marketing, finanza e gestione. La racconta dei dati, l’analisi e l’interconnessione delle sezioni porta alla creazione delle 8 microaree: leadership, indagini di mercato, strategie, negoziazione/vendita, cash flow, fatturato, personale e gestione del tempo. Lo scopo è verificare lo stato dell’attuale sbilanciamento dell’azienda e valutare quali sono le criticità da risolvere per arrivare all’equilibrio. Analizziamo 168 punti strategici rilevando dati tangibili e intangibili e dopo 6 settimane di lavoro definiamo con i clienti 8 obiettivi strategici che l’impresa deve raggiungere in ottica di crescita. Dopo uno o due mesi effettuiamo un follow up di verifica e se alcuni obiettivi non sono stati perseguiti, rileviamo le criticità e li ridefiniamo”.

Progesia ha creato una sinergia con Myb: di cosa si tratta?

“L’alleanza è un valore fondamentale per Progesia così come lo è per MYB. Questo è l’elemento chiave della nostra partnership. Matching your Business ha per obiettivo creare un network attivo e concreto dove ognuno mette a disposizione e condivide le proprie competenze. Partendo dall’idea che un contatto rappresenta una nuova opportunità di business, MYB collega aziende, imprenditori e professionisti che credono nel network e nelle sinergie come strumento di crescita. Progesia condivide la stessa vision e dunque è stato facile decidere di collaborare insieme. Un primo riscontro concreto della nostra partnership è l’incontro che si terrà il prossimo 3 aprile presso la SAA dedicato ad un tema sempre più attuale: lo Speedwork, un incontro tra imprenditori che vogliono allearsi per ampliare il loro business in modo semplice e veloce”.

Il 3 e 4 maggio firmerete anche la prima edizione del Master Executive in eCommerce Management e Tecnologie 4.0. Ce ne parla?

“Lo abbiamo progettato con il supporto di Zerogrey, una società attiva da vent’anni nel mercato dell’eCommerce. Il master si terrà presso la SAA in via Ventimiglia 115 e la finalità è fornire competenze specifiche grazie a docenti che sono professionisti con importanti background settoriali. Oltre alla teoria ci saranno esercitazioni pratiche progettate replicando le strategie dei più grandi brand internazionali. È possibile trovare tutte le informazioni sul sito www.progesia.com”.

Torino per lei è?

“Un amore sincero. La nostra sede è in centro e mi piace vivere la giornata professionale in questa città così ricca di alberi che ingentiliscono l’arredo urbano. Mi affascina anche la sua pianta squadrata che la rende ordinata e facile da percorrere”.

Un suo ricordo legato alla città?

“Le lunghe passeggiate nel centro storico, quando pianificavo il futuro professionale con quello che è poi diventato mio marito e il mio socio. Trascorrevamo il tempo a fare progetti e a confrontarci in maniera costruttiva. Quegli anni così ricchi di energia sono stati determinanti per il nostro business di oggi”.

Coordinamento: Carole Allamandi

Intervista: Barbara Odetto

Ph: Sandra Czubak

Stay Connected With Us !